Il corpo tende ad essere sano

vitaminaD_girasoli

Il corpo umano ha la tendenza innata ad essere sano. Non tende ad ammalarsi come molti di noi pensano. La malattia avviene perché i danni causati da atti o omissioni superano la capacità del corpo di ripararli. Oltre 10000 lesioni avvengono ogni giorno in una nostra cellula. Meccanismi ripartivi e antiossidanti specifici si attivano per correggere la maggior parte di queste lesioni” spiega nel suo libro “Come vivere 150 anni” il Dott. Dimitris Tsoukalas, uno dei pionieri europei nell’uso della medicina nutrizionale e della metabolomica (scienza che studia le carenze nutrizionali del corpo umano) applicata in ambito clinico.

Anche una famosa frase di Voltaire condivide lo stesso punto di vista “L’arte della medicina consiste nel far divertire il paziente mentre la natura fa il suo corso

 

Perché ci si ammala?

Se il corpo ha la tendenza ad essere sano, e questo è evidente a tutti per il fatto che quando ci si fa male il corpo ha la capacità di auto-ripararsi, perché allora sorgono le malattie?

La medicina nutrizionale ci fornisce due fattori:

  • la capacità antiossidante nel corpo non è in grado di riparare i danni causati dal corpo alla velocità con cui si presentano
  • il corpo non ha le sostanze necessarie per portare a termine queste riparazioni
 

Come fare per essere sani?

Tutto si riduce ad una conclusione di base, semplice come tutte le soluzioni più efficaci: bisogna fornire al corpo tutti i micronutrienti (vitamine, aminoacidi, sali minerali) di cui ha bisogno per poter funzionare in modo efficace e per auto-ripararsi.

Questa non è una novità, era già stata detta da Ippocrate (460-377 a.C.) che disse “il medico prima di tutto non deve recare dei danni. La capacità di guarigione è considerata certa e il medico dovrebbe causare più benefici che danni per ottenere la cura della malattia

Rispetto a quel tempo le condizioni igieniche sono notevolmente migliorate, la medicina ha fatto grossi passi da gigante nel curare malattie acute, ma per mantenere il corpo in salute, non solo per fare prevenzione ma per raggiungere uno stato più alto di benessere fisico, è fondamentale:

  • Alimentarsi in modo salutare con cibi il più possibile vicino alla loro forma naturale
  • Integrare i micronutrienti che sono carenti con la dieta moderna
  • Mantenersi in esercizio

In questo sito approfondiremo molto bene e nel dettaglio questi tre punti che tuttavia è importante che diventino dei dati stabili nella mente di una persona che ha l’obiettivo di stare meglio perché parte tutto da questo.

Alla tua salute,
Francesca Marcon, Biologa

PS: Se pensi che questo articolo potrebbe essere utile ad altre persone condividilo nel tuo social network preferito, aiutaci a diffondere questi dati così importanti per la salute. Lascia anche un commento se vuoi, è molto utile per noi sapere se c’è qualcosa che ti ha dato qualche spunto utile e se ci sono degli aspetti che desideri approfondire.

 

____________________
Fonti:
Libro “Come vivere fino a 150 anni” del Dott. Dimitris Tsoukalas
Citazione Voltaire: http://www.quotes.net/quote/6770


16 comments on “Il corpo tende ad essere sano
  1. Ogni e mail che ricevo è’ interessantissima, semplice e chiarificatrice nell’argomentazione di per se complessa.Nozioni fondamentali per il decollo singolare del wellness della modalità “sano” al fine ulteriore di evitare il veleno dunque il farmaco creato e concepito sostanzialmente per generare miliardi di pazienti alla continua ricerca di droghe che curino il sintomo…

  2. Adelina scrive:

    Ciao ,sono solo 15 giorni che uso i vostri prodotti e mi sento già più in forma ,inoltre i miei capillari si sono notevolmente schiariti il che è sorprendente

  3. maria crudele scrive:

    salve.Anche io soffro da anni di colon irritabile e reflusso gastro esofafeo.Non so più come alimentarmi.Faccio un sacco di rinunce.Da anni prendo farmaci ma in realtà tamponano ma non risolvono.Volevo sspere se i problemi ovarici possono dipendere anche da qualche carenza.Grazie

    • Carolina Capriolo scrive:

      Buongiorno Maria, per quanto riguarda la sindrome del colon irritabile e del reflusso è fondamentale agire sia da un punto di vista alimentare che di integrazione. Parlando di alimentazione dovrebbe evitare i cibi industrialmente elaborati, gli zuccheri raffinati e i carboidrati poiché provocano un aumento del reflusso, sono pro-infiammatori e peggiorano la permeabilità della mucosa gastro-intestinale. Per l’ntegrazione invece bisognerebbe agire sia per ripristinare la giusta impermeabilità dello stomaco e dell’intestino (è d’aiuto la glutammina: http://www.meetab.it/it/27-my-gastro.html); riequilibrare la flora intestinale mediante un probiotico (My probiotics : http://www.meetab.it/it/33-my-probiotics.html); disinfiammare e riparare i danni mediante vitamina C e antiossidanti ( My immuno: http://www.meetab.it/it/28-my-immuno.html ; My turmeric: http://www.meetab.it/it/30-my-turmeric.html).

      Infine per i problemi ovarici, bisogna capire di che natura sono, potrebbero essere dovuti anche a carenze, o comunque potrebbero essere acutizzati a causa di esse.

      • maria crudele scrive:

        Grazie dottoressa per la risposta. A febbraio farò il prelievo e la dieta con l’equipe. Nell’attesa comincio a prendere gli integratori.

  4. Laura scrive:

    Come già vi ho accennato in una precedente mail io sono Vegana da più di 40 anni, sto benissimo ed ho energia da vendere , non so cosa sia una medicina di nessun tipo e neppure faccio uso di integratori .. A tutto ciò ci sono arrivata da sola, già da bimba non sopportavo il latte e le uova . Poi crescendo ho maturato il rispetto verso gli animali per cui il passo è stato veramente breve , preciso che sono nata malaticcia denutrita e non sapevano se avrei mai superato i primi mesi di vita , la natura da decretato per il si .. Ma poi nell adolescenza ho iniziato a stare nuovamente poco bene .. Febbre alta sempre , gonfiavo alle caviglie .. ho avuto un terribile approccio con i medici degli ospedali e credetemi li ho letteralmente mandati a stendere tutti , l intero staff che stavano per farmi morire con le loro cure invadenti ed errate , Gia ero convinta che il cibo sbagliato fatto da mia mamma era la causa principale dei miei guai per fortuna ho sempre mangiato poco . Mia mamma soffriva di cose non precisate dalla medicina ufficiale … A 16 anni ho deciso di fare io , sperimentando e leggendo tutto sulla salute e cibi e digestione … lazaeda, Costacurta , cattro , messegue, Valnet, shelton .. E tanti tanti altri … Il risultato è che io sono una persona in salute non ho paura di un qualcosa che mi può accadere per caso … Curo io mia madre pure da anni ed ora 94 enne e ‘ in splendida forma dopo aver subito 4 interventi invasivi in giovane età . Inoltre nessuno ci da nostra età anagrafica .., nessuno . Allora la scelta è molto facile la natura ci da ciò che ci occorre sta’ a noi capirlo rispettare il dono grande della vita e della salute . Grazie saluti a voi

  5. mariabambina scrive:

    buongiorno ho 50 anni e da anni convivo con la sindrome del colon irritabile. ho fatto molti tests sulle intolleranze, cure su cure ma è difficile debellarla completamente. ultimamente risulto intollerante solo al nichel e ai lieviti quindi li ho eliminati ma il disturbo ogni tanto torna. il ginecologo afferma che molto dipende anche dal ciclo mestruale e quindi dagli ormoni in circolo in certi momenti (ovulazione, progesterone basso ecc). mangio pochi carboidrati e più proteine, poca frutta e più verdura. bevo in abbondanza arrivo al litro e mezzo. Eliminare il glutine secondo lei potrebbe aiutarmi? grazie Mariabambina

  6. Meetab Academy scrive:

    Ciao Rosida,

    questo articolo così come tutta la sezione “Dieta e Alimentazione” del sito potrebbe esserti molto utile:
    http://meetabacademy.com/sovrappeso-cause-rimedi/

  7. Rosida scrive:

    Salve… da circa 4 anni sono in sovrappeso (cioè dopo la gravidanza), non sono più riuscita, non dico a tornare come prima xkè forse ero troppo magra, ma a tornare in forma e in salute. Certo, prima facevo tantissimo sport adesso tra lavoro, casa e figlio è già tanto se ogni tanto riesco a farmi una camminata. Poi dopo i 30 anni è come se il mio metabolismo si sia “addormentato” e anche se sto attenta all’alimentazione non perdo un etto!!! Ultimamente mi sento anke le gambe pesanti e ho un po la pressione alta…anche il medico mi ha consigliato di perdere quei 10 kg in più!!! Cosa posso fare???

  8. Daniela scrive:

    Da 5 anni ho iniziato ad avere problemi a una spalla ho fatto tante terapie su consiglio di fisioterapisti osteopati e ortopedici sono stata abbastanza bene fino allo scorso anno quando sono iniziati nuovamente i dolori da una risonanza si è visto che sono rotti tutti i tendini della cuffia dei rotatori è ricominciato il calvario con fisioterapisti e ortopedici tutti mi hanno spillato sodi senza però risolvere il problema anzi aggravandolo,adesso è iniziato il dolore anche all’altra spalla,non so più cosa fare

    • Meetab Academy scrive:

      Ciao Daniela,

      Quando il danno è strutturale va in ogni caso curato come stai facendo da degli specialisti. Di supporto una buona alimentazione e integrazione può essere sicuramente d’aiuto per fornire al corpo quello di cui ha bisogno per ripararsi e tornare sano. Speriamo che tu possa risolvere presto il tuo problema alla spalla.

  9. paola scrive:

    Vorrei conoscere anche la rfelazione tra cio malattie ed età. sono vecchia, ho 83 anni, e soffro di tante cose, ma soprattutto di insoffefenza al cibo: sto male, ho l’affanno, non respiro e non posso camminare dopo mangiato. E’ un disturbo psicosomatico? buon lavoro. paola

    • Meetab Academy scrive:

      Buongiorno Paola,

      Questo articolo è preso da un concetto espresso nel libro “Come vivere fino a 150 anni” nominato nell’articolo che spiega proprio come funziona la relazione tra quello che mangiamo e la salute e longevità del corpo. Potrebbe trovare molte risposte alle sue domande. Può trovare il libro qui se Le interessa: http://www.einum.org/libri/

  10. ROBERTO scrive:

    salve,soffro di colite ulcerosa e so che, al di là di quello che la medicina ufficiale sostiene, dipende soprattutto da quello che mangiamo anche se è un discorso molto complesso.io sono sempre stato disponibile a cure alternative alla medicina tradizionale.voi cosa potreste suggerirmi..??..grazie

    • Meetab Academy scrive:

      Ciao Roberto,

      La Medicina Nutrizionale, per fortuna, è una nuova medicina ufficiale che sta prendendo sempre più piede e sta portando la medicina tradizionale finalmente a dei buoni livelli nel trattamento di problematiche croniche perché invece di andare a guardare i sintomi e seguire un approccio anatomico (direttamente sul problema), ripristina l’organismo che poi risolve la causa del problema da solo. Questo è anche il concetto espresso nell’articolo.

      Per rispondere alla tua domanda ti segnaliamo questo articolo sul sito di E.I.Nu.M. (l’Istituto Europeo di Medicina Nutrizionale) che sembra fare proprio al caso tuo:
      http://www.einum.org/salute-e-nutrizione-sistema-digerente/

      Con riferimento a quanto hai letto nell’articolo di Einum, gli integratori che noi facciamo per migliorare la salute dell’apparato gastrointestinale sono questi: http://www.meetab.it/2-21-3-20.html

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*

Scopri la tua condizione

Integratore Multivitaminico

Seguici su Facebook: