Rilevamento Nutrizionale

SCOPO DEL RILEVAMENTO NUTRIZIONALE: verificare quanto l'uso di integratori alimentari può migliorare le condizioni mantenendo inalterati l'alimentazione e l'attività fisica.

Cosa è stato fatto? L'E.I.Nu.M (Istituto Europeo di Medicina Nutrizionale) con la nostra collaborazione ha riunito 25 volontari a cui sono stati fatti dei test ed è stata data loro un'integrazione personalizzata a seconda delle loro carenze nutrizionali. Sono stati monitorati per 2 mesi con controlli periodici senza che variassero la loro attività fisica o le loro abitudini alimentari. 

I Risultati: Qui sotto abbiamo pubblicato i risultati straordinari avuti, le foto e i video degli organizzatori e dei partecipanti del Rilevamento Nutrizionale. L'obiettivo di provare l'efficacia degli integratori è stato raggiunto. 

Un esempio del Test NumEx® fatto ai partecipanti del Rilevamento

Spiegazioni degli organizzatori del Rilevamento Nutrizionale

L'Ing. Loris Zoppelletto, direttore di Meetab Srl introduce cos'è il Rilevamento di Medicina Nutrizionale.

La Dott.ssa Francesca Marcon, biologa nutrizionista, spiega le prime reazioni delle persone al rilevamento.

Nicola Peotta, Personal Trainer, spiega perché abbiamo organizzato questo Rilevamento Nutrizionale.

Loris Zoppelletto spiega altri dati sul Rilevamento Nutrizionale e sugli integratori di Meetab Srl.

Fonte dei Dati

Il livello di salute di una persona dipenderebbe per il 40% dall’alimentazione, per il 40% dall’integrazione alimentare e per il 20% dall’attività fisica. Questo è uno dei dati del brillante libro del Dott. Dimitris Tsoukalas dal titolo “Come vivere 150 anni” e questo rilevamento nutriozionale ha voluto cercare di dimostrare questo dato.

Il Dott. Tsoukalas è un medico greco che riceve pazienti in Grecia e in Italia ed è un pioniere dell'utilizzo della metabolomica in ambito clinico. La metabolomica è una scienza medica che si basa sullo studio degli scarti delle reazioni biochimiche del corpo (i metaboliti) e in base a questi dati è possibile determinare le carenze nutrizionali di un organismo che impediscono alle vie metaboliche di funzionare efficientemente comportando una serie di problematiche di salute, efficienza e longevità.

Dettagli e Modalità di Svolgimento

Con lo scopo di provare la validità di queste premesse, l'Istituto Europeo di Medicina Nutrizionale (EINuM), in collaborazione con Meetab, ha sottosposto ad una serie di test 25 volontari. I test seseguiti sono stati: rilevamenti della massa corporea, prove di equilibrio e sui riflessi, tempi di recupero cardiovascolare dopo sforzi leggeri e test per scoprire l’integrazione più adatta alle specifiche condizioni fisiche di ogni partecipante.

Solitamente l'individuazione delle carenze nutrizionali si ottiene grazie a degli esami metabolomici (sangue e urine), ma grazie alla creazione del Test NumEx® si è ottenuto un valido sostituto che ha semplificato notevolmente la procedura e l'ha resa accessibile a molte persone.

Test NumEx®

Il test NumEx® impiegato nel rilevamento, è comunemente usato per dedurre le carenze nutrizionali più marcate in una persona, in modo da consigliare la migliore integrazione quando non si è in presenza di problematiche di salute, nel qual caso invece sarebbe d'obbligo rivolgersi ad un medico e il NumEx® non potrebbe essere applicato come sostituto ad esami medici.

Grazie al Test vengono individuate 7 categorie e viene assegnato un punteggio a ciascuna di esse in base agli indicatori riscontrati. I consigli nutrizionali e di integrazione dipendono dunque dal risultato. Il test però ha anche funto da riscontro oggettivo sui miglioramenti degli indicatori di carenza. Alla fine del periodo di prova sono stati misurati sia gli incrementi medi del punteggio, sia l’incremento medio della categoria più bassa e quindi più problematica per il soggetto.

Il Test Numex® è stato fatto sia all'inizio che alla fine dei 2 mesi di Rilevamento e le differenze sono state misurate.

Esempio di grafico risultante dal test Numex™. In una situazione ottimale ogni colonna riguardante le diverse categorie indicate in basso arriva al 100%. In questo caso si può notare come la persona in questione riscontri delle difficoltà nell’assimilazione degli aminoacidi, per cui rientri in tale categoria d’integrazione

Curve di Miglioramento

Un corpo senza i giusti nutrienti ha degli sbalzi di iperattività e esaurimento causati dall'azione degli ormoni, ma subisce un inesorabile declino più il tempo passa (Fasi "Funzione Fisiologica" e "Stress Biochimico" nel primo dei due grafici allegati). Integrando i giusti nutrienti è possibile riportare il corpo ad una condizione di salute ottimale. Per farlo, il corpo dovrà passare delle fasi di guarigione. Sotto la comparazione tra il grafico teorico e il grafico dato dai risultati del rilevamento nutrizionale.

Curva di Miglioramento completa teorizzata dal Dott. Dimitris Tsoukalas, presidente di EINuM. La fase di "Miglioramento" coincide con l'inizio dell'integrazione corretta e da qui è partito il Rilevamento Nutrizionale.

Curve delle fasi misurate e sperimentate realmente dai partecipanti del Rilevamento Nutrizionale che rispecchiano le fasi di "Miglioramento" e "Riparazione" del grafico Teorico e ne dimostrano la validità.

Risultati ottenuti dai partecipanti

Gli stessi Test ed esami svolti all'inizio sono stati ripetuti alla fine e questi sono stati i miglioramenti dovuti solo all'utilizzo di integratori senza cambiare altre variabili:

  • Tempi di reazione: miglioramento del 41%
  • Equilibrio: miglioramento del 60%
  • Punteggio nel Test NumEx® per la misurazione delle carenze nutrizionali: miglioramento del 10%

Risultati relativi alla perdita di peso

Il Rilevamento non è stato effettuato con l'obiettivo di essere un programma dimagrante, tuttavia è stata una delle variabili misurate e prese in considerazione. I soggetti che erano già al loro peso forma non hanno subito variazioni e hanno mantenuto il loro peso ideale. I partecipanti in sovrappeso hanno invece registrato una diminuzione in 2 mesi tra i 5kg e i 14,7Kg. 

Il grafico a fianco mostra la variazione della circonferenza addominale nei partecipanti. Come si può notare dal grafico più ci si sposta verso destra nel grafico, ossia più i soggetti erano in sovrappeso avendo un rapporto Addome/Altezza elevato, più si sono registrate perdite di peso con un picco di 14,7Kg.

Questo tipo di risultati sono stati raggiunti durante il Test senza cambiare le abitudini alimentari delle persone nè aumentare la loro attività fisica, ma soltanto integrando i giusti integratori per colmare le carenze nutrizionali.​

Testimonianze dei partecipanti

Katia: "Ho più energia fisica e più freschezza mentale"

Jacop: "Ho perso 15kg e ho avuto miglioramenti in tutto"

Graziella: "Meno bramosia degli zuccheri e più resistenza"

Stefania: "Mi sento in forma, ho più energia"

Maurizio: "Mi sento bene, soprattutto sento l'intestino più regolare"

Brizio: "Mi sento bene a livello fisico e sto scendendo di peso"

Umberto: "sono uno sportivo, ho migliorato le mie performance"

Elisa: "Mi sento bene e ho i capelli molto più belli"

Ettore: "la mia memoria è più viva e mi alimento meglio"

Conclusioni

Nicola Peotta traccia le sue considerazioni finali sul Rilevamento Nutrizionale.

Commento sull'approccio sperimentato di fornire i giusti integratori al corpo


Questo Test è stato effettuato per testare l'importanza e l'efficacia di una corretta integrazione alimentare, che assieme all’alimentazione e all’esercizio fisico contribuisce alla salute. Il fatto che i partecipanti abbiano sperimentato le varie fasi di guarigione previste dal dott. Tsoukalas e abbiano ottenuto i miglioramenti misurati indica l’effettiva validità degli integratori assunti durante tutto il periodo del rilevamento.
Dott.ssa Francesca Marcon, Biologa Nutrizionista