fbpx

Allenamenti anti-cellulite: sconfiggiamola insieme!

Allenamenti anti-cellulite: sconfiggiamola insieme!

allenamenti anti-celluliteOggi vi parlo di allenamenti anti-cellulite, ma prima c’è da fare una piccola premessa. Siete qui per avere dritte su quali sono gli allenamenti anti-cellulite migliori, quelli veri, utili ed efficaci.

La cellulite è una malattia” tuonava uno spot pubblicitario di un noto prodotto anti-cellulite da spalmare sulle zone del corpo colpite. Quello spot mi restò impresso quasi quanto la poesia di Natale dell’asilo e, sono certa, lo ricorderete anche voi. Si, potrebbe essere una malattia. Si, è antiestetica e fastidiosa. Si, ce l’abbiamo tutte.

Ma che cos’è davvero la cellulite?

Esistono due scuole di pensiero per cui la cellulite è una malattia oppure un inestetismo (s. m. [der. di inestetico]. – Difetto estetico) comune, asintomatico e pertanto, nella norma. La commercializzazione esasperata della cultura anti-cellulite ha da un lato allontanato l’interesse medico/scientifico per il tema in questione e, dall’altro, ha visto crescere l’interesse dell’opinione pubblica in rapporto ai canoni estetici di bellezza e perfezione.

Sostanzialmente la cellulite è una manifestazione di flessioni cutanee di addominali, fianchi, cosce e glutei e che si presenta come alterazione delle cellule adipose e conseguente diffusione dei trigliceridi nei tessuti connettivi. Può derivare da accumulo di liquidi per uno squilibrio del sistema linfatico che ne causa ritenzione idrica nei tessuti ed è caratterizzata da tre stadi di “gravità” a seconda dell’aspetto bucherellato e disomogeneo che assume la pelle.

Il mercato globale è saturo di prodotti, cure, terapie e rimedi miracolosi…

allenamenti anti-cellulite…da cui prendere le dovute distanze se non si vuole diventare ossessionati. Eppure, quando siamo dinanzi allo specchio, l’occhio cade proprio lì, sulla coscia, sul ventre. Lì dove la nostra pelle sembra traforata o bucherellata e l’angoscia ci assale. Forse vi sentirete meglio se vi dico che è più difficile trovare una coscia senza cellulite che un ago in un pagliaio ma so che questo non vi darà pace, perché personalmente non tranquillizza nemmeno me.

Quali sono gli allenamenti anti-cellulite migliori e più efficaci?

Tralasciando tutto il discorso delle terapie e dei prodotti, qui oggi vi parlo degli allenamenti giusti per contrastare la comparsa o il peggioramento della cellulite. Unito a questo tipo di esercizi, vi consiglio vivamente di riflettere su alcune rinunce cui dovreste sottoporvi per ridurre il problema alla radice.

Caffè, alcol, sale, cibi grassi e unti sono banditi.

Per sempre? Direi che una tantum ci si possa concedere un po’ di cibo spazzatura, perché è bello sentirsi belle ma lo è anche concedersi uno strappo alle regole. Gli eccessi sono sempre pericolosi, sia che si ecceda in pollo fritto, sia che si ecceda in yogurt magro a ridotto contenuto calorico. In medio stat virtus, dicevano i romani. E dunque, la virtù sta nel mezzo.

L’allenamento anti-cellulite più consigliati è quello di tipo aerobico

Ciò che è importante per la guerra alla cellulite è la tonicità della pelle e dei muscoli. Si raccomanda spesso, infatti, di evitare lo stile di vita sedentario e di mantenere il tono muscolare allenato. L’obiettivo degli allenamenti  anti-cellulite è quello di incrementare la massa magra e il metabolismo col fine di ridurre la quantità di adipe e, al tempo stesso, rendere il nostro corpo efficiente nello smaltire, rigenerarsi e drenare.

Allenamenti anti-cellulite per gambe, cosce e glutei

Per favorire la microcircolazione è necessario optare per un tipo di allenamento aerobico alternato a esercizi tonificanti. Una scheda-tipo potrebbe essere la seguente:

  • 45 minuti di camminata a passo svelto
  • 3 serie da 15 di squat
  • 3 serie da 12 di affondi
  • 3 serie da 10 di affondi laterali

Squat allenamenti anti-celluliteRipetete questo allenamento almeno due volte a settimana per due settimane e provate successivamente ad aumentare il numero di ripetizioni di ogni esercizio, senza strafare. L’aumento deve essere graduale, per cui potrete passare da 15 squat a 20. Poi aumentate a 25 e così via.Tenete nota delle ripetizioni svolte e ammirate allo specchio il cambiamento graduale del vostro corpo. Ricordate però che per poter vedere risultati tangibili, occorre pazienza. E ne ho parlato anche qui.

Al tempo stesso un occhio di riguardo alla vostra alimentazione deve sempre essere contemplato. Il primo consiglio che vi posso dare è quello di ridurre il sale e di aumentare l’acqua. Anche i cibi contenti molte fibre sono ottimi per favorire diuresi e drenaggio. Unite a questi accorgimenti anche intensi massaggi circolari che convergono verso l’area pelvica utilizzando creme drenanti o rassodanti che, se non eliminano il problema alla radice, di certo possono aiutare. Per consigli più approfonditi sull’alimentazione, continuate a seguirmi, ne arriveranno moltissimi davvero utili!

 

Silvia Ciuffetelli
Sport-Addicted

PS: Se ti ha colpito l’articolo o vuoi condividere la tua esperienza, lascia pure un commento qui sotto e dicci cosa ne pensi

 

 

 

 

 

Questo articolo ha 4 commenti.

  1. È da un mese che seguo la filosofia Meetab. Unzione volta ero molto sportiva. Adesso ho 45 anni e vorrei riprendere a fare una corsa o anche un leggero allenamento marziale ( una volta praticato kung fu). Ma mi sento tanto tanto stanca. E quindi mi limito solo a fare una camminata e stretching. Come posso togliere questa sstanchezza e riprendere i miei allenamenti???

    1. Salve Irina, grazie per avermi scritto! Fai bene a voler riprendere un po’ di movimento. Se ti senti stanca, probabilmente c’è qualcosa che puoi migliorare rispetto al tuo metabolismo ma, al tempo stesso, ti consiglio di parlarne col tuo medico perché occorrono molte informazioni di te per comprendere da dove derivi la tua spossatezza. Hai provato il test di Numex per capire innanzitutto di cosa ha bisogno il tuo corpo e se hai carenze? Provalo qui, ti darà informazioni preziosissime! -> http://numex.meetab.it/test20/

  2. Leggo molto volentieri i vostri consigli, le vostre pagine sono esaustive e non noiose . Ho una domanda: vorrei sapere se pensate che l’atrezzo TOTAL CRUNCH possa essere utile per rasodare tutto il corpo o se è solo pubblicità . Grazie, Monalisa

    1. Ciao Monalisa, grazie per avermi scritto. Direi che per un fisico ben allenato occorra muovere tutto il corpo. Alcuni degli allenamenti più completi sono spesso i più semplici! Piuttosto che spendere soldi in attrezzi che forse useremo due volte, consiglio la camminata, quotidiana.

      Indossa abiti comodi e traspiranti ed esci a camminare per almeno 40 minuti a passo svelto. Se lo farai tre volte a settimana, vedrai da subito i risultati. Per completare questo allenamento alterna qualche addominale a qualche piegamento. Per i primi ti basta sdraiarti a terra supina, con le mani dietro la nuca. Piega le gambe lasciando che i piedi tocchino terra e con il gomito destro prova a toccare il ginocchio sinistro, mentre col gomito sinistro prova a raggiungere il ginocchio destro. Ti basterà farne almeno quindici per ogni allenamento.

      Per le gambe ed il sedere prova con questi piegamenti: divarica le gambe fino a disporre i piedi ad una larghezza poco più ampia dell’apertura delle spalle. Con la punta dei piedi leggermente orientata verso l’interno, tieni le spalle in linea con le gambe, piega le ginocchia e fai scendere il sedere più che puoi. Spingi sui talloni e stringi i glutei per poi distendere e gambe e tornare in posizione iniziale.

      Fammi sapere se funziona!

Lascia un commento

Chiudi il menu