fbpx

Benefici e svantaggi degli sport in acqua

Benefici e svantaggi degli sport in acqua

Se siete preoccupati sin da ora per la prova costume ma siete alla ricerca di qualcosa di divertente per tenervi in forma, dovreste assolutamente valutare l’ampia gamma degli sport in acqua. In questo articolo vi darò qualche spunto di riflessione sui pro e i contro di questo tipo di sport e sono sicura che, una volta letto, avrete le idee più chiare su quale sia la disciplina sportiva in acqua che più vi piace.

Perché gli sport in acqua fanno bene?

sport in acquaIl movimento svolto sotto la pressione dell’acqua è soggetto a una forza maggiore perché in acqua, notoriamente, siamo più leggeri.  Ciò si ripercuote in maniera assolutamente benefica sulla circolazione e sulla pelle, specialmente per le donne che vogliono trarne beneficio per combattere gli inestetismi cutanei causati dalla ritenzione idrica. Gli sport in acqua fanno bene anche all’umore perché, in un certo senso, tutti amiamo sguazzare in piscina. Si tratta di un qualcosa insito nel nostro DNA, motivo per cui i neonati sono eccezionalmente grandi nuotatori!

Alcuni sport in acqua come il nuoto, ad esempio, modellano tutto il corpo e ogni singolo muscolo. Il nuoto, in particolare, potenzia l’area della schiena, delle braccia e delle spalle. Il fisico tipico di un nuotatore professionista è, difatti, molto sviluppato nell’area dorsale.  Al tempo stesso però, i movimenti in acqua fanno percepire un senso di fatica minore e risultano più divertenti. Questo aspetto è molto importante per chi, volendo iniziare a praticare una disciplina sportiva, sa di avere una personalità pigra e tendente alla scarsa predisposizione alla costanza. Divertirsi praticando sport è un ottimo incentivo a non smettere. Non dimentichiamolo!

Quanti tipi di sport in acqua esistono?

Di sport in acqua ne esistono molti. I più gettonati, almeno in Italia, sono il nuoto, la pallanuoto, il nuoto sincronizzato e le varie declinazioni degli sport del tipo cardiovascolare svolti in acqua, come l’acquagym. Molto gettonato (ma che non si può considerare uno sport vero e proprio) è anche lo Zumba in acqua, consigliato per chi vuole tonificare, dimagrire e divertirsi al tempo stesso. sport in acquaVi sono infinite possibilità di muoversi stando in acqua. Per chi non teme la fatica e il duro allenamento, Idrobyke è una ottima soluzione. Per chi è affascinato dalla danza, dall’arte del ballo e dalla coordinazione, non c’è altro da fare che intraprendere il nuoto sincronizzato. Per questa disciplina è cruciale l’allenamento della respirazione.

Gli amanti dello sport di squadra, invece, possono senz’altro mantenere viva questa attitudine praticando la pallanuoto, dove la forza, la tonicità muscolare e la respirazione sono fattori di fondamentale importanza.  Di sport in acqua, come vedi, ce ne sono tantissimi. L’obbligo di sintesi mi impone di darti un excursus generico su tutta la varietà di discipline a riguardo. Se avessi voglia di approfondirne uno in particolare, non esitare a farmelo notare nei commenti!

Perché potrebbero non piacervi gli sport in acqua?

Praticare uno sport in acqua può procurare diversi problemi di salute derivanti dal continuo contatto con il cloro, (usato per disinfettare le vasche delle piscine) come sinusite, otite e altri disturbi legati alle vie respiratorie. Si possono manifestare funghi e dermatiti e, per le donne, problemi di tipo vaginale legati all’equilibrio batterico. Inoltre, lo sbalzo termico che subisce chi frequenta le piscine può essere la principale causa di rallentamento della guarigione dalle malattie tipiche del raffreddamento. Sarebbe opportuno, difatti, non eccedere con gli allenamenti e prevenire adeguatamente l’insorgere di queste problematiche consultandosi con un medico.

Silvia Ciuffetelli
Sport-Addicted

PS: Se ti ha colpito l’articolo o vorresti approfondire l’argomento lascia pure un commento qui sotto e dicci cosa ne pensi

Lascia un commento

Chiudi il menu