fbpx

Inverno, affrontiamolo al meglio!

Inverno, affrontiamolo al meglio!

E’ arrivato l’inverno, come possiamo gestire le basse temperature al meglio e soddisfare comunque il palato?

Con il freddo la nostra voglia di destreggiarci in cucina aumenta, come anche la voglia di assaggiare nuove ricette sfiziose e soprattutto calde per contrastare l’inverno. Come possiamo allora unire l’utile al dilettevole?

E’ possibile usufruire di importanti proprietà benefiche di alcuni alimenti di stagione per rinforzare il nostro fisico ed è possibile farlo in basa alla nostra condizione di salute specifica. Come abbiamo descritto altre volte infatti, esiste un’individualità metabolica che non va sottovalutata e che può incidere fortemente sullo stato di salute, in quanto a condizioni metaboliche diverse corrispondono necessità alimentari differenti.

I diversi profili metabolici

1) METABOLISMO PROTEICO: caratterizzato da cellule che funzionano molto velocemente: producono e consumano energia in maniera rapida. Avere un tipo metabolico di questo tipo significa necessitare maggiormente di proteine, perché la loro lenta digestione va a contrastare l’estrema rapidità che ha il corpo di svolgere ogni sua reazione metabolica.

2) METABOLISMO CARBOIDRICO: risulta più lento di uno proteico, in questo caso è consigliato consumare una maggior quantità di carboidrati “buoni” come le verdure, la frutta e in parte anche i cereali integrali, perché tali alimenti sono assimilabili più velocemente dal nostro fisico.
Seguendo queste indicazioni, un metabolismo di questo tipo, riuscirà a sentirsi meno appesantito dopo il pasto.

3) METABOLISMO MISTO: tale profilo rappresenta una via di mezzo tra quelli precedentemente descritti. Chi è caratterizzato da questo profilo si trova giusto a metà, e non propende nettamente né da un lato né dall’altro. Il suo equilibrio lo ritroviamo al centro.

Cerchiamo di trovare ora una ricetta invernale sfiziosa che possa andare bene a ciascun profilo metabolico esistente:

Carne e zucca per i proteici

Un piatto pratico e gustoso per l’ inverno è il polpettone di carne con zucca. Questa ricetta semplice si può preparare con carne macinata di manzo unita al gusto un po’ più dolce della zucca e a qualche fettina di pancetta fresca di maiale zucca ricetta per l'inverno(qualche volta anche questo tipo di carne rossa può essere utilizzata!). In questo modo possiamo sfruttare le proprietà benefiche della zucca, ricca di betacarotene, precursore della vitamina A e fondamentale antiossidante per combattere l’azione nociva dei radicali liberi. Inoltre possiamo introdurre il giusto apporto di aminoacidi, attraverso le proteine presenti nella carne, per produrre più energia.

Per chi non ama la carne, potrebbe sempre ripiegare su una ricetta sfiziosa e insolita con merluzzo e salsa di melograno, piatto raffinato che colorerà con semplicità e gusto i vostri pranzi e cene. Per questa ricetta il merluzzo può essere insaporito con rosmarino, maggiorana, timo e salvia, tale alimento ci fornirà un buon apporto di omega 3 e antiossidanti.

Una semplice vellutata per gli amici carboidrici

Chi ha un profilo metabolico carboidrico potrebbe preparare un’ottima e rigenerante vellutata di porri insaporita con un pizzico di pepe e olio extravergine, aggiunto a crudo alla fine, e per rendere la ricetta più sfiziosa e “croccante” possiamo inserire, appena prima di servire, del tobinambur tagliato a fettine sottili saltate precedentemente in padella con un filino di olio, per rendere il piatto più fragrante.

Volendo apportare una variazione sul tema, si può decidere di cambiare il tipo di ortaggio e preparare una differente vellutata, sfruttando la medesima ricetta!

Il tobinambur ha una potente azione probiotica, è ricco di fibre e di sali minerali e anch’esso risulta essere un ottimo antiossidante. Ha inoltre un ruolo positivo nella riduzione dei livelli di zucchero nel sangue

In inverno non può mancare la cioccolata calda!

Ognuno di questi profili metabolici può levarsi lo sfizio del dolce, preparando una golosa cioccolata calda, sfruttando del latte di mandorle o di cocco senza zucchero, del cioccolato crudo fondente senza zucchero o dolcificato con stevia o maltitolo e, se si vuole, si può aggiungere a piacimento un pizzico di cannella o di vaniglia o addirittura del pepe nero macinato! Anche il cacao possiede un prezioso potere antiossidante, sfruttiamolo!

Oltre alle ricette

Un consiglio utile per affrontare al meglio l’ inverno, che può aiutare tutti i tipi metabolici, è di rinforzare il più possibile le difese immunitarie, come farlo?

Aumentiamo l’apporto di vitamina C, anche attraverso l’integrazione se necessario, miglioriamo il nostro potere antiossidante e i livelli di omega 3. In questo modo possiamo diventare più forti ed evitare i raffreddamenti di stagione.

Dott.ssa Carolina Capriolo
Biologa Nutrizionista

PS:
Se ti ha colpito l’articolo o vorresti approfondire l’argomento lascia pure un commento qui sotto e dicci cosa ne pensi

Questo articolo ha 2 commenti.

  1. Come si capisce a quale tipo di metabolismo si appartiene?

Lascia un commento

Chiudi il menu