fbpx

Le proposte culinarie per l’estate

Le proposte culinarie per l’estate
Insalata greca - proposte culinarie estate

Come ogni anno e come ogni stagione diamo qualche aiutino pratico in più per cucinare cose sfiziose anche d’ estate e che calzino a pennello con i bisogni del nostro metabolismo!

Ricette per chi possiede un metabolismo proteico

Insalata greca
Cosa c’è di meglio di una fresca e veloce insalatona sostanziosa d’ estate?! L’insalata greca è il giusto connubio tra pasto leggero e nutriente, in questo modo riuscirete facilmente a saziarvi senza appesantirvi troppo, cosa che d’ estate è molto comune.

Cosa ci serve? Sfrutta la verdura di stagione, i pomodori, l’insalata verde, i cetrioli. Questi si rivelano un’ottima fonte di fibre e sali minerali e aiutano ad idratare il fisico. Fondamentale è aggiungere le olive, tale alimento oltre a rappresentare una preziosa fonte di omega 9 e altri grassi buoni, da recenti studi sono anche un cibo altamente probiotico, vanno quindi ad influire positivamente sulla nostra flora batterica intestinale, riequilibrandola.

Come pasto proteico manca l’inserimento di una proteina, e cosa rende un’insalata normale, un’insalata greca? Il formaggio greco. Inserendo la feta andiamo a creare un pasto completo e nutriente, costituito anche dalle proteine presenti nel formaggio di capra.

Tonno in crosta di pistacchi
Se volete servire un antipasto sfizioso, il tonno si presta davvero a molteplici preparazioni in cucina: in crosta di noci e pistacchi ne è un esempio! In questa sfiziosa ricetta il filetto viene passato nella salsa di soia tradizionale ben fermentata, che dona una nota maggiormente saporita (seppur facoltativa), e successivamente viene ricoperto da una deliziosa panatura croccante a base di noci e pistacchi tritati. La cottura in padella farà in modo che il tonno rimanga morbido all’interno e croccante all’esterno.

In questa ricetta possiamo ritrovare il potere nutrizionale del pesce, ricco di omega 3 e della frutta secca, altrettanto importante per gestire al meglio il nostro sistema antinfiammatorio.

Un consiglio utile potrebbe essere quello di sfruttare frutta secca non tostata e salata, in modo da assicurarne il vero potere nutrizionale e da non alterare i gusti della pietanza.

Ricette per chi è caratterizzato da un profilo carboidrico

Quinoa con le verdure al curryculinarie estate
Sappiamo che tendenzialmente chi è caratterizzato da un profilo più carboidrico tende ad apprezzare meglio (e anche a digerire meglio) i cereali, sfruttiamo allora questo pseudo-cereale, la quinoa, per preparare una ricetta per l’ estate!

Le insalate di riso, di farro o di altri cereali, ci fanno comodo nel periodo estivo, perché si preparano velocemente e sono di pronto utilizzo, la cosa vale anche per la quinoa!

Facendola sbollentare potremo poi andare a condirla con il sugo che più ci piace. E’ possibile preparare un’ottima ricetta sfiziosa mescolando alla quinoa, della verdura precedentemente tagliata e spadellata: ad esempio carote, zucchine, peperoni e cipolla (o porro) con un pizzico di curry, che dà quel tocco esotico in più da renderla una ricetta unica.

Può essere mangiata calda o anche fredda, se vogliamo portarcela in spiaggia!

Con questo piatto potremmo andare ad assicurare un buon apporto di Fe, Cu, fibre e vitamine.

Antipasto di frutta
Vi è mai passato per la testa di sfruttare l’anguria come antipasto? Ebbene si può fare!

Provate ad abbinare a delle fette sottili di anguria, delle olive greche o taggiasche, delle scaglie di feta e delle fette di cetrioli dolci. Non è finita qui, condite il tutto con olio extravergine d’oliva, limone, pepe, e della menta fresca e il gioco è fatto. Il risultato sarà veramente inaspettato!

Questo si rivela un ottimo antipasto dissetante e leggero in estate, nonostante contenga anch’esso degli ottimi nutrienti.

Il gelato è per tutti!

Si può preparare il gelato anche senza gelatiera, e possiamo mangiarlo a prescindere dal nostro profilo metabolico, come possiamo farlo?

E’ semplice, basta sfruttare il latte di cocco, ottima fonte di grassi saturi buoni, e possiamo prepararlo al gusto di vaniglia con pezzi di cioccolato fondente all’interno!

Il cioccolato migliore da utilizzare è quello leggermente dolce, ma dolcificato con il maltitolo, quindi privo di zucchero; e l’aroma di vaniglia lo si può fornire con l’estratto o con i semi del bacello; infine il dolcificante alternativo che può essere utilizzato è la stevia.

Ecco qui pronto il dessert estivo per ogni tipo metabolico, un concentrato di nutrienti e di bontà!

Dott.ssa Carolina Capriolo
Biologa Nutrizionista

PS: Se ti ha colpito l’articolo o vorresti approfondire l’argomento lascia pure un commento qui sotto e dicci cosa ne pensi

Questo articolo ha 3 commenti.

  1. Grazie mille 😊, informazioni molto utili per una alimentazione sana. Ho letto che hai citato dolcificanti diversi dallo zucchero, cosa mi puoi dire riguardo il sucralosio?

    1. Buongiorno Ivano,
      Il sucralosio non lo consiglierei come alternativa per dolcificare in quanto è di natura artificiale, quindi va a sovraccaricare il fegato. Sempre meglio scegliere stevia o i polialcoli (come eritritolo, xilitolo, maltitolo), oppure meno spesso anche lo zucchero di cocco o lo sciroppo d’agave che hanno un basso indice glicemico.

  2. grazie x l’informazione molto dalutare

Lascia un commento

Chiudi il menu