fbpx

Allenare la respirazione: 5+1 trucchi e consigli

Allenare la respirazione: 5+1 trucchi e consigli

Allenare la respirazione è un’attività che svolgiamo già durante l’allenamento. Può capitare di avere la necessità di migliorarla perché magari soffriamo di un certo affanno mentre siamo sotto sforzo, oppure perché, in quanto fumatori, durante la partita a calcetto rischiamo di stramazzare a terra.  Vediamo dunque i consigli e i trucchi più gettonati per allenare la respirazione e aumentare la capacità polmonare.

allenare la respirazioneTrucco del palloncino

Il metodo è banale ma non scontato. Consiste nel gonfiare ripetutamente un palloncino. Lo scopo è quello di aumentare la capacità polmonare e allenare la respirazione con la pressione del soffio che produciamo per gonfiare il palloncino. Facile e indolore, no?

Esercizi di apnea

Per migliorare la respirazione è davvero utile l’esercizio delle apnee. Consiste semplicemente nel trattenere il fiato per il maggior tempo possibile. Prima dell’apnea è consigliabile fare almeno cinque respiri profondi e, in ogni caso, eseguire l’esercizio in presenza di un amico perché il rischio di svenimento è molto alto. Può capitare, difatti, che una grossa ossigenazione del cervello ci faccia sentire confusi. Nulla di preoccupante, senza esagerare.

allenare la respirazioneTrucco dell’acqua in faccia

Provate a trattenere il fiato mentre vi bagnate il volto con dell’acqua tiepida. Noterete che il respiro si farà differente, perché istintivamente sarete portati a trattenere il fiato dal naso. Questa reazione è dovuta al fatto che il nostro corpo, in presenza di acqua sul volto, si prepara ad un’immersione vera e propria. In questo modo allenerete la respirazione con un carico di difficoltà maggiore e otterrete risultati più veloci. Occhio a non utilizzare l’acqua fredda però! Difatti andreste in iper-ventilazione, mandando in fumo i vostri allenamenti per allenare la respirazione.

Allenare la respirazione e riempire i polmoni

Provate a stare in piedi e a inspirare il più a lungo possibile. A questo punto trattenete il fiato cercando di percepire il vostro torace che si allarga e i vostri polmoni belli pieni. Durante l’apnea concentratevi sulle sensazioni del vostro corpo che si distende e poi, una volta raggiunto il limite di resistenza, cercate di espirare il più lentamente possibile. Questo esercizio è molto utile per allenare la respirazione nei momenti in cui si è in soglia anaerobica e per cui occorre migliorare il recupero cardiaco.

Trucco del foglietto sospeso

Fissate sulla punta del vostro naso un pezzetto di carta con del nastro adesivo. Il pezzetto di carta deve essere disposto in modo da penzolare all’ingiù. Ora soffiate verso l’alto cercando di battere il vostro record personale per mantenere il pezzetto di carta più a lungo possibile sospeso in aria. Questo giochino è molto diffuso nel Regno Unito e personalmente l’ho sperimentato negli allenamenti di gruppo organizzati dalla Nike nei parchi di Londra. Funziona!

allenare la respirazionePassione per l’alta quota

Vivere in Abruzzo, al di là dei tragici eventi recenti, ha molti punti a favore, tra cui quello di poter godere della montagna a due passi da casa. Io e mia sorella ci dilettiamo spesso ad andare a passeggiare con il nostro fido Lenni per i sentieri battuti nei pressi della nostra abitazione, a ridosso di un monte per l’appunto. La salita è davvero faticosa ma, da abruzzesi DOC, sappiamo come affrontarla per non perire di affanno.

Come affrontare una salita in montagna?

Passi piccoli e brevi molto vicini tra loro e respirazione col naso finché non si sale in soglia anaerobica. L’alta quota è in grado di trasformare anche una semplice camminata in un allenamento davvero performante.  A giovarne sarà soprattutto il vostro respiro, proprio a causa dell’atmosfera più rarefatta tipica dell’alta quota. Provare per credere!

Silvia Ciuffetelli
Sport-Addicted

PS: Se ti ha colpito l’articolo o vorresti approfondire l’argomento lascia pure un commento qui sotto e dicci cosa ne pensi

 

Questo articolo ha 2 commenti.

  1. Bene, grazie.
    Ma per me che fatico a respirare col naso quando faccio camminate o corsette? mi sembra di non incamerare abbastanza aria e sento fastidio,così respiro con la bocca. Sò che è scorretto ma non so come correggere!
    ciao
    Simona

    1. Ciao Simona, capisco il tuo problema. Ne hai parlato con un medico? Che tipo di fatica provi?
      Nella norma, quando il nostro battito cardiaco inizia a salire è sempre più difficile respirare col naso. I nostri polmoni vanno progressivamente allenati e mai posti eccessivamente sotto sforzo. Non è scorretto respirare con la bocca, soprattutto quando il nostro sforzo cardiaco è elevato e ci avviciniamo in soglia anaerobica. Quelli che leggi sono esercizi per potenziare la respirazione e provare meno affanno durante lo sforzo fisico. Ma ovviamente, i risultati si vedono col tempo!
      Se hai altre domande sono qui!

      Un saluto
      Silvia

Lascia un commento

Chiudi il menu