Alimentazione in gravidanza: cosa può essere utile sapere?

Alimentazione in gravidanza: cosa può essere utile sapere?

Affrontiamo assieme quale potrebbe essere un’alimentazione corretta e sana in un periodo delicato come può essere quello della gravidanza.

La qualità dell’alimentazione materna durante la gestazione infatti è uno dei fattori che può influenzare in maniera più significativa la salute della gestante e di quella del nascituro.

Quando una donna è in gravidanza attraversa una fase in cui il corpo ha bisogno di particolari sostanze. A livello nutrizionale infatti necessita di elementi per costruire nuovi tessuti, siano essi propri, come la placenta e l’utero, o del feto, per permettere il suo sviluppo.

Come ci si comporta?

checkIn generale una nutrizione varia serve per portare all’equilibrio il proprio metabolismo. Dire questo però non basta, partiamo da descrivere cosa è preferibile fare:

1) La dieta da seguire è importante che sia ricca di proteine, quell’elemento nutrizionale che troviamo nella carne, nelle uova e nel pesce soprattutto, le cui unità fondamentali sono gli aminoacidi. Quest’ultimi appunto sono essenziali per la ricostruzione di tessuti.

2) La verdura non deve assolutamente mancare, sia perché è ricca di fibra, sia perché aiuta il nostro corpo a ricevere il giusto apporto di sali minerali. Un accorgimento in più da prendere che va specificato è di lavare accuratamente le verdure crude, anche con del bicarbonato, per evitare contaminazioni e possibili parassitosi (la donna in gravidanza è più vulnerabile e a rischio di infezioni che possono comportare problemi a lei e al feto)

3) E’ importante mangiare frutta secca, ossia noci, mandorle, nocciole etc., perché ricca di omega 3, i grassi buoni che rafforzano il nostro sistema di difesa. Ci permette quindi di essere più forti e protetti.

4) Consumare solo cereali integrali, perché più ricchi di fibra e ferro.

Cosa invece è meglio evitare?

small-red-x-mark-hi1) Non bisogna eccedere nel consumo di pasta e pane. Questi carboidrati infatti sono meno “sostanziosi” di quanto pensiamo, inoltre favoriscono lo sviluppo di infiammazioni.

2) I cibi come carne, pesce, uova, non vanno mangiati crudi per evitare eventuali parassitosi.

3) Limitare il consumo di pesci che si trovano “in alto” nella catena alimentare, come tonno o pesce spada, perché tendono ad accumulare una concentrazione maggiore di metalli pesanti, ad esempio il mercurio.

4) Evitare anche i cibi altamente lavorati a livello industriale, ricchi di conservanti, coloranti e dolcificanti o zuccheri. A tal fine è auspicabile cercare di mangiare frutta, verdura e carne di provenienza sicura e biologica, anche perché migliore da un punto di vista nutrizionale.

Consigli utili e curiosità

FONDAMENTALE LA VITAMINA C
In questo periodo la donna ha un gran bisogno di vitamina C: ha un eccellente potere antiossidante, aiuta le difese immunitarie ed è essenziale per l’assorbimento del ferro.
Se pensiamo al cibo, la troviamo negli spinaci, nei broccoli, nei frutti esotici e negli agrumi.vitamina c

INTEGRARE CON ACIDO FOLICO e FERRO
Il ferro, che troviamo sempre negli spinaci, nei cereali integrali e nelle noci, è indispensabile per la formazione dei globuli rossi, dell’emoglobina, che sappiamo essere elementi importanti per permettere la respirazione-ossigenazione del feto e della madre.
L’acido folico dal canto suo, assume un ruolo di vitale importanza perché coinvolto nella sintesi di alcune molecole come DNA e proteine; quindi è prezioso per tutte quelle cellule che vanno incontro a processi di proliferazione o di differenziazione come le cellule della pelle o del sangue o delle ossa. Risulta quindi particolarmente importante durante la gravidanza per la formazione dell’embrione, dei suoi organi, e della colonna vertebrale per esempio.
Di solito i livelli di acido folico non sono sufficienti attraverso la sola alimentazione, quindi in gravidanza è spesso consigliata, sotto consiglio medico, l’integrazione suppletiva.
Nel cibo possiamo trovarlo: nei porri, nei carciofi, nella verdura a foglia verde, nei legumi e nella frutta secca.

IL FATTORE DELLA VITAMINA D
In generale è difficile avere livelli a norma di vitamina D e se nella normalità è essenziale lo è ancora di più in una fase così delicata come quella della gravidanza. Perché?
Questo fattore è implicato in innumerevoli ambiti: per l’assorbimento di calcio a livello intestinale, è necessario per la deposizione ossea del calcio, interviene nella regolazione dell’espressione di molti geni e infine rinforza il sistema immunitario in caso di infezione batterica o da virus.

MAGNESIO
Il magnesio è un elemento di assoluta importanza, non solo perché fattore che aiuta ad assimilare la vitamina D, ma anche perché partecipa ad abbassare i livelli di zuccheri nel sangue e a gestire meglio le fasi in cui il corpo è sotto stress.

gravidanza scarpette1

Conclusione

Come in ogni altra fase della vita, bisogna ricordare che il nostro organismo è come una macchina, e come tale ha bisogno che tutti i suoi ingranaggi siano sempre ben “oliati” per funzionare al meglio. Ogni individuo ha un proprio metabolismo e per questo necessita di specifiche sostanze ed elementi in concentrazioni diverse. Il parere di uno specialista può aiutare ad avere tutte le informazioni per comprendere di cosa abbiamo bisogno per stare al meglio. Questo vale anche durante il periodo della gravidanza.

Dott.ssa Carolina Capriolo
Biologa Nutrizionista

PS: Se ti ha colpito l’articolo o vorresti approfondire l’argomento lascia pure un commento qui sotto e dicci cosa ne pensi

Questo articolo ha 5 commenti.

  1. Buongiorno, il multivitaminico in gravidanza si può prendere uno qualsiasi dalla farmacia?Grazie.

    1. Buongiorno Valentina,
      Il multivitaminico può essere preso anche in gravidanza, bisogna fare però ben attenzione al suo contenuto e alla sua qualità. Deve essere ben proporzionato e bilanciato tra i vari nutrienti e non deve contenere zuccheri o altre sostanze meno naturali che il corpo fa fatica ad assimilare o non fanno troppo bene.

    2. Buongiorno Valentina,

      Si in gravidanza si può prendere un multivitaminico, faccia però ben attenzione al suo contenuto e alla sua qualità. Deve essere ben bilanciato e proporzionato tra i vari nutrienti e non deve contenere zuccheri o sostanze estranee al nostro corpo.

  2. avete un integratore specifico x la gravidanza?

    1. Buongiorno Silvia,
      Non esiste un integratore unico specifico per il periodo della gravidanza, anche se sicuramente è fondamentale sostenere il corpo in questo momento delicato. Come farlo? Le sostanze che sono fondamentali in gravidanza sono la vitamina D, l’acido folico, La glutammina e le vitamine del complesso B per il buon sviluppo del feto. Di base un buon multivitaminico completo per fornire gli elementi di base che determinano un buon funzionamento del metabolismo, gli omega sono importanti per sostenere il sistema immunitario e gli antiossidanti per la costruzione delle cellule.

Lascia un commento

Chiudi il menu