fbpx

L’importanza di definire il profilo metabolico

L’importanza di definire il profilo metabolico

L’unicità del metabolismo

Come abbiamo ripetuto molte volte, il nostro organismo, per funzionare al meglio, ha bisogno di numerose sostanze. Quest’ultime infatti permettono ad ogni via metabolica di svolgersi nella giusta velocità e nelle giuste modalità, senza intoppi o rallentamenti.

I nutrienti, soprattutto attraverso una corretta alimentazione, sono in grado di assicurarci il mantenimento di una condizione fisica ottimale e di migliorarla laddove necessario.

In che modo essi possano svolgere il loro ruolo è individuale e specifico per ogni metabolismo, quindi per ognuno di noi. A seconda della condizione fisica, del lavoro che svolgiamo, dello stress a cui siamo sottoposti e delle nostre caratteristiche metaboliche, necessitiamo delle sostanze nutritive in modo estremamente diverso.

Se solo pensiamo alla miriade di reazioni biochimiche che avvengono nel nostro corpo e alle numerosissime sostanze che ne permettono lo svolgimento, riusciamo facilmente a capire quanto sia importante individuare le caratteristiche fondamentali del nostro metabolismo.

Il funzionamento del nostro corpo

Ogni cellula del nostro organismo è costituita da differenti organelli, organizzati in diversi compartimenti, ognuno con specifiche funzioni: la produzione di energia, l’eliminazione delle sostanze di scarto, il nucleo “decisionale” responsabile di ogni azione svolta dalla cellula, e tanti altri ancora.

Inoltre, per la complessità che ci caratterizza, esistono numerosissime cellule, diverse fra loro a seconda dell’organo o del tessuto che vanno a formare, e svolgono compiti estremamente differenti, ma ugualmente fondamentali per la nostra sopravvivenza. Dunque stiamo parlando di un ulteriore complessità per il corpo umano.

Questi fattori ci permettono di capire facilmente quanto sia possibile l’esistenza di un’individualità metabolica.

I tipi metabolici

Non vi sognereste mai di fare rifornimento di benzina su una macchina che funziona con il diesel e viceversa, giusto? Ecco, lo stesso ragionamento va seguito anche per il nostro corpo.

L’organismo rappresenta l’automobile ed il cibo di cui ci nutriamo il carburante. A seconda delle caratteristiche del nostro metabolismo ci sono alimenti che favoriscono il suo ottimale funzionamento e altri invece che lo rallentano, o peggio ancora lo mandano in tilt.

Le cellule del corpo possono essere molto veloci nel loro funzionamento: produrre energia velocemente consumandola altrettanto rapidamente; oppure al contrario possono svolgere ogni reazione più lentamente.

1) Per chi è caratterizzato da un metabolismo veloce, dove le cellule seguono ritmi estremamente elevati, sarà necessario nutrirsi con cibi principalmente proteici, più complessi e lenti da digerire, in modo tale da controbilanciare la velocità cellulare. Stiamo descrivendo in questo caso il profilo metabolico proteico.

2) Al contrario chi possiede un metabolismo più lento, con cellule che fisiologicamente svolgono le varie reazioni biochimiche con maggior lentezza, sarà più vantaggioso inserire nell’alimentazione cibi che si digeriscono più velocemente e che rendono disponibili più velocemente le sostanze nutritive di cui sono composti. Gli alimenti in questione sono i carboidrati, non a caso il profilo metabolico di cui stiamo parlando viene detto carboidrico.

3) Infine potremmo essere caratterizzati da un metabolismo misto, ossia un profilo metabolico le cui esigenze nutrizionali si trovano a metà tra i due tipi precedentemente descritti.

Individuazione del profilo metabolico

Poter individuare quale profilo metabolico ci caratterizza risulta essenziale per ottimizzare le nostre prestazioni, per migliorare la condizione di salute e per assicurare i giusti nutrienti al corpo, andando anche a coprire quelle carenze specifiche che lo caratterizzano. Come farlo?

Esistono alcuni indicatori semplici che ci aiutano a comprendere come funziona il nostro organismo e di quali alimenti ha maggiormente bisogno, ad esempio com’è la nostra funzione intestinale, quali cibi ci appesantiscono di più, com’è la nostra condizione energetica, quando abbiamo particolarmente fame e tanti altri ancora. A riguardo sono stati messi a punto dei test semplificati per poterci aiutare a determinare il profilo metabolico che ci caratterizza.

Dott.ssa Carolina Capriolo
Biologa Nutrizionista

PS: Se ti ha colpito l’articolo o vorresti approfondire l’argomento lascia pure un commento qui sotto e dicci cosa ne pensi

Questo articolo ha 2 commenti.

  1. Buongiorno, vorrei capire quali esami fare per avere il profilo metabolico e dove poterlo fare a milano. Grazie

Lascia un commento

Chiudi il menu